DREAM

Il progetto europeo “DREAM – A Participatory Approach in the Education Environment to Overcome Discrimination of young Roma on new media (Un approccio partecipativo nel contesto educativo per superare la discriminazione dei giovani rom sui nuovi media), finanziato dal programma Erasmus+ KA2, ci vedrà impegnati nei prossimi 3 anni e coinvolge: Fundació Privada Pere Closa (Spagna; capofila); Arci Solidarietà Onlus (Italia); Ares 2.0 (Italia); Center Amalipe (Bulgaria), Gipsy Eye (Romania), insieme alle scuole Obedineno uchilishte P.R.Slaveykov (Bulgaria), Colegiul National Mihail Sadoveanu (Romania) e l’Istituto Comprensivo Solidati Tiburzi (Italia).

Il percorso previsto da DREAM consiste in:

– Un’analisi del contesto e del bisogno, per identificare gli stereotipi e la discriminazione nei confronti dei rom maggiormente diffusi tra i giovani;

– Un kit di strumenti costruito insieme a genitori, insegnanti e ragazzi, che possa aiutare a contrastare la discriminazione della comunità rom nell’ambiente scolastico;

– Attività laboratoriali all’interno delle scuole coinvolte, finalizzate a sperimentare gli strumenti;

– Una campagna di comunicazione per diffondere i risultati del progetto e sensibilizzare su una tematica oggi tristemente attuale.

Committente: Commissione Europea, Agenzia nazionale Erasmus+ spagnola

Durata: 36 mesi (1 Settembre 2019 – 31 Agosto 2022)

***

Se sei un genitore, lavori con i giovani (insegnante, educatore/educatrice, operatore/operatrice ecc…) o sei in contatto con studenti/studentesse dagli 11 ai 14 anni, ti chiediamo pochi minuti per compilare e far compilare questo breve questionario su antiziganismo e discriminazione nei media digitali!

https://www.survey.ares20.it/index.php/988397?lang=it  

Se conosci altre persone tra i target sopra indicati, ti chiediamo gentilmente di diffondere il questionario il più possibile!

***

 

Kick-off meeting – Roma (29-30 ottobre)

 

Europa