“Io mi riprendo” alla Festa del Cinema di Roma – II Edizione

Mercoledì 23 ottobre ore 10,00

AUDITORIUMARTE – Auditorium Parco della Musica

IO MI RIPRENDO: Percorsi di formazione al linguaggio audiovisivo per adolescenti sottoposti a misure penali.

Nell’ambito del progetto “Una chiave per il futuro – Percorsi di inclusione sociale, formativa e lavorativa per minori e giovani a rischio o già coinvolti nel circuito penale” promosso dall’associazione Arci Solidarietà Onlus in partenariato con il Centro di Giustizia Minorile per il Lazio, Abruzzo e Molise, finanziato con i fondi Otto per Mille della Tavola Valdese, è arrivato alla seconda edizione il progetto “Io mi riprendo”, un percorso di formazione al linguaggio audiovisivo per adolescenti sottoposti a misure penali. Anche quest’anno il progetto formativo è stato sostenuto  dalla Fondazione Cinema per Roma in collaborazione con  l’IT Roberto Rossellini di Roma e ha coinvolto ragazzi e ragazze dai 14 ai 18 anni inseriti nel circuito penale.

Il percorso si è rivelato un’importante opportunità di carattere educativo e riabilitativo per i giovani beneficiari, coinvolti in prima persona nel racconto delle loro storie personali e delle loro passioni, con un occhio particolare rivolto alla narrazione della periferia romana.

Il progetto ed il relativo prodotto audiovisivo verranno presentati Mercoledì 23 Ottobre alle ore 10,00 alla Festa del Cinema di Roma, presso lo Spazio Roma Lazio Film Commission – AUDITORIUMARTE, Auditorium Parco della Musica.

images_logo-grandeLogo arcisol trasparente.pngFESTA_CINEMA_DATE_ITA_POSITIVO.jpgLogo Cine Tv per sito 3H.FC_CMYK_pos

 

Presenta la tua candidatura per il Servizio Civile Universale!

È online il “Bando per la selezione di n. 39.646  volontari da impiegare in progetti di servizio civile universale in Italia e all’estero” pubblicato dal Dipartimento per le politiche giovanili e il servizio civile il 4 settembre 2019.

Arci Solidarietà onlus è alla ricerca di quattro volontari e volontarie per il progettoLa Rete dei diritti!

Di cosa si tratta?

Il progetto “La Rete dei diritti” riunisce in una rete unica e integrata diversi servizi a favore di alcune fasce deboli della popolazione a rischio di marginalità sociale e culturale, con particolare riguardo ai temi del diritto all’accesso ai servizi sociali, sanitari, ai luoghi di aggregazione e ai diritti di cittadinanza. I volontari, accanto agli operatori di Arci Solidarietà, cureranno tutte le azioni previste dal progetto coadiuvandoli nelle seguenti attività:

  • attività della “Casa della partecipazione”, del “Cineforum” e della “Piazza Telematica”;
  • orientamento ai servizi socio-sanitari e consulenza legale;
  • sportelli di mediazione e “Spazio diritti e cittadinanza attiva”;
  • Centrdi aggregazione e animazione giovanile, organizzazione di laboratori creativi e di contrasto alla dispersione scolastica;
  • orientamento al lavoro e alla formazione professionale, bilancio delle competenze ed empowerment delle donne;
  • comunicazione interna ed esterna delle attività dell’associazione, aggiornamento sito e archivio, back e front office, progettazione.

Come puoi fare domanda?

Sul sito di Arci Servizio Civile Roma è possibile reperire tutte le informazioni utili per la presentazione della domanda.

Vuoi saperne di più?

Clicca qui per leggere il racconto di una delle nostre volontarie attualmente impegnate nel progetto.

Oppure ascolta le parole di Margherita:

Chi può partecipare?

Possono partecipare alla selezione i giovani, senza distinzione di sesso in possesso dei seguenti requisiti:

  • cittadinanza italiana, o di uno Stato dell’Unione europea, oppure di un paese extra UE purché regolarmente soggiornante in Italia;
  • aver compiuto il 18° anno di età e non aver superato il 28° anno di età alla data di presentazione della domanda;
  • non aver riportato condanna anche non definitiva alla pena della reclusione superiore ad un anno per delitto non colposo ovvero ad una pena della reclusione anche di entità inferiore per un delitto contro la persona o concernente detenzione, uso, porto, trasporto, importazione o esportazione illecita di armi o materie esplodenti, ovvero per delitti riguardanti l’appartenenza o il favoreggiamento a gruppi eversivi, terroristici o di criminalità organizzata.

La data di scadenza è il 10 ottobre 2019 ore 14.00. 

Cosa aspetti? Presenta la tua candidatura!

asc

IO MI RIPRENDO- FESTA DEL CINEMA DI ROMA AuditoriumArte / Mercoledì 24 ottobre ore 12,30

IO MI RIPRENDO

Percorsi di formazione al linguaggio audiovisivo per adolescenti rom sottoposti a misure penali

Nell’ambito del progetto “Una chiave per il futuro – Percorsi di inclusione sociale, formativa e lavorativa per minori e giovani a rischio o già coinvolti nel circuito penale” promosso dall’associazione Arci Solidarietà Onlus in partenariato con il Centro di Giustizia Minorile per il Lazio, Abruzzo e Molise, finanziato con i fondi Otto per Mille della Tavola Valdese, è nato “Io mi riprendo”, un percorso di formazione al linguaggio audiovisivo per adolescenti rom sottoposti a misure penali. Il progetto formativo è stato sostenuto  dalla Fondazione Cinema per Roma in collaborazione con l’IT Roberto Rossellini di Roma e ha coinvolto 10 ragazzi e ragazze rom dai 14 ai 19 anni inseriti nel circuito penale.

LE RUSPE IGNORANTI

Ieri Matteo Salvini, che ogni tanto ci tocca nominare come si fa con l’herpes, si è fatto un giretto ASSOLUTAMENTE non elettorale nel Villaggio (si fa per dire) Attrezzato di Castel Romano.
Nel video che ha postato su Facebook rende conto dello stato di completo degrado e abbandono in cui vivono centinaia di persone. Raccoglie testimonianze, lascia dire a qualcuno degli abitanti qualcosa di ovvio: che loro non vogliono restare lì, e che sarebbero lieti della chiusura di quella piccola fabbrica di esclusione sociale.
Salvini fa la sua fiera promenade tra le casette ammaccate, non dimenticando mai di comparire in inquadratura.

NESSUNA PERSONA È ILLEGALE

Da mesi assistiamo a un attacco sistematico ai migranti, a chi fugge dalle guerre, alle organizzazioni che operano per il salvataggio in mare. Oltretutto è in atto un dibattito pubblico sul tema delle migrazioni che si rivela superficiale e razzista, di fronte al quale tacere è impossibile.

Per arginare questa regressione culturale favorita dalle politiche che portano i nomi di Minniti-Orlando sabato pomeriggio scenderemo in piazza al fianco di Associazioni, Spazi sociali, comunità di migranti, e tutte le donne e gli uomini che considerano ipocrita e inaccettabile mettere al centro la questione securitaria.

Read more

Cinema Faro, Bene Comune

Riportiamo il comunicato del Comitato per il Faro Bene Comune: 

Per la salvaguardia della storica sala cinematografica del Trullo, da 30 anni restituita al quartiere e ai cittadini come bene pubblico: uno spazio che è parte integrante di un percorso di riqualificazione del quartiere, contro il degrado e l’abbandono a cui si vogliono condannare le periferie.

Oggi, di fronte al rischio che le pretese della proprietà, riaprano la strada ad operazione speculative di privati, oppure al ritorno allo stato di degrado ed abbandono in cui la struttura era

Read more

Roma non si vende! 6 maggio

ROMA NON SI VENDE ATTO 2°

[riportiamo il comunicato ufficiale di decideroma.com]

Il 19 marzo dello scorso anno una grande manifestazione ha invaso le strade del centro città e la Piazza Del Campidoglio al grido di Roma Non Si Vende. Movimenti sociali, associazionismo diffuso e lavoratori organizzati nel sindacalismo indipendente denunciavano il rischio che il patrimonio immobiliare della città, le aziende ex-municipalizzate e ciò che restava di pubblico a Roma venisse venduto per fare cassa, pagare il debito della Capitale ma soprattutto regalare ai grandi investitori privati tanta parte delle risorse cittadine.

Read more