LE RUSPE IGNORANTI

Ieri Matteo Salvini, che ogni tanto ci tocca nominare come si fa con l’herpes, si è fatto un giretto ASSOLUTAMENTE non elettorale nel Villaggio (si fa per dire) Attrezzato di Castel Romano.
Nel video che ha postato su Facebook rende conto dello stato di completo degrado e abbandono in cui vivono centinaia di persone. Raccoglie testimonianze, lascia dire a qualcuno degli abitanti qualcosa di ovvio: che loro non vogliono restare lì, e che sarebbero lieti della chiusura di quella piccola fabbrica di esclusione sociale.
Salvini fa la sua fiera promenade tra le casette ammaccate, non dimenticando mai di comparire in inquadratura.

NESSUNA PERSONA È ILLEGALE

Da mesi assistiamo a un attacco sistematico ai migranti, a chi fugge dalle guerre, alle organizzazioni che operano per il salvataggio in mare. Oltretutto è in atto un dibattito pubblico sul tema delle migrazioni che si rivela superficiale e razzista, di fronte al quale tacere è impossibile.

Per arginare questa regressione culturale favorita dalle politiche che portano i nomi di Minniti-Orlando sabato pomeriggio scenderemo in piazza al fianco di Associazioni, Spazi sociali, comunità di migranti, e tutte le donne e gli uomini che considerano ipocrita e inaccettabile mettere al centro la questione securitaria.

Read more

Cinema Faro, Bene Comune

Riportiamo il comunicato del Comitato per il Faro Bene Comune: 

Per la salvaguardia della storica sala cinematografica del Trullo, da 30 anni restituita al quartiere e ai cittadini come bene pubblico: uno spazio che è parte integrante di un percorso di riqualificazione del quartiere, contro il degrado e l’abbandono a cui si vogliono condannare le periferie.

Oggi, di fronte al rischio che le pretese della proprietà, riaprano la strada ad operazione speculative di privati, oppure al ritorno allo stato di degrado ed abbandono in cui la struttura era

Read more

Roma non si vende! 6 maggio

ROMA NON SI VENDE ATTO 2°

[riportiamo il comunicato ufficiale di decideroma.com]

Il 19 marzo dello scorso anno una grande manifestazione ha invaso le strade del centro città e la Piazza Del Campidoglio al grido di Roma Non Si Vende. Movimenti sociali, associazionismo diffuso e lavoratori organizzati nel sindacalismo indipendente denunciavano il rischio che il patrimonio immobiliare della città, le aziende ex-municipalizzate e ciò che restava di pubblico a Roma venisse venduto per fare cassa, pagare il debito della Capitale ma soprattutto regalare ai grandi investitori privati tanta parte delle risorse cittadine.

Read more